Indagine sulla sieroprevalenza a Peschiera

Pubblicato il 25 maggio 2020 • Sanità

La nostra città è stata inclusa nell'elenco dei 2.015 comuni italiani nei quali verranno effettuati 150.000 test per la ricerca di anticorpi del SARS-CoV-2.

L'indagine, svolta in collaborazione tra Ministero della Salute, Istat e Croce Rossa Italiana, sarà su base volontaria, chi verrà contattato potrà sottoporsi all'esame o rifiutare, ma conoscere la situazione epidemiologica del nostro paese, anche a questo punto della curva di diffusione dell'infezione, è sicuramente un elemento importante per prepararci ai prossimi mesi.

I nominativi sono stati estratti dall’Istat a partire dai propri registri statistici al fine di assicurare la rappresentatività per genere, sei fasce di età e settore di attività lavorativa a livello nazionale e regionale. Le informazioni raccolte riguardano lo stato di salute e le condizioni socio-economiche del soggetto intervistato in relazione all’evolversi dell’emergenza sanitaria in atto.

Le persone selezionate saranno contattate al telefono per fissare, in uno dei laboratori selezionati, un appuntamento per il prelievo del sangue. Il prelievo potrà essere eseguito anche a domicilio se il soggetto è fragile o vulnerabile. Al momento del contatto verrà anche chiesto di rispondere a uno specifico questionario predisposto da Istat, in accordo con il Comitato tecnico scientifico.

La Regione comunicherà l’esito dell’esame a ciascun partecipante residente nel territorio. In caso di diagnosi positiva, l’interessato verrà messo in temporaneo isolamento domiciliare e contattato dal proprio Servizio sanitario regionale o Asl per fare un tampone naso-faringeo che verifichi l’eventuale stato di contagiosità. La riservatezza dei partecipanti sarà mantenuta per tutta la durata dell'indagine.

A tutti i soggetti che partecipano, sarà assegnato un numero d’identificazione anonimo per l'acquisizione dell’esito del test. Il legame di questo numero d’identificazione con i singoli individui sarà gestito dal gruppo di lavoro dell’indagine e sarà divulgato solo agli enti autorizzati.

Non tutti i cittadini verranno coinvolti, resta per chi lo desidera la possibilità di sottoporsi spontaneamente a test sierologici presso i tanti laboratori autorizzati, secondo il protocollo stabilito dalla Regione.

Da domani verranno pubblicate le tariffe che alcuni operatori hanno riservato ai cittadini di Peschiera Borromeo e le modalità per poter beneficiare delle riduzioni.