Regione Lombardia

Aree agricole

Ultima modifica 9 luglio 2018

AREE AGRICOLE NELLO STATO DI FATTO


Oggetto
In recepimento alla deliberazione di Giunta Regionale n.8/8757 del 22 dicembre 2008 relativa alla maggiorazione del contributo di costruzione in applicazione del comma 2 bis dell'art.43 della l.r. 12/2005, con la Deliberazione di Consiglio Comunale n. 24 del 29/9/2009 [ LINK ] è stata approvata la maggiorazione del contributo di costruzione del 5% (cinque percento) per le aree agricole (AA) di fatto.
 

Restituzione cartografica
Per l'individuazione puntuale delle AA, i tecnici comunali hanno fatto riferimento, come prescritto nella normativa, al data base (DB) del Sistema Informativo Territoriale Regionale (Dusaf 2.0 2005-2007), che fornisce dati non solo in merito alle superfici a destinazione rurale, ma anche quelli inerenti alle aree agricole di fatto, che pur avendo avuto altre destinazioni sono impiegate come tali.

Le AA sono state così individuate, indipendentemente dalla relativa destinazione urbanistica, negli elaborati grafici (planimetrie) poste in allegato alla D.C.C. n.24/2009 con l'esclusione nel contempo delle aree già in presenza di installazioni di cantiere o già edificate
 

Fondo
I fondi derivanti dalla maggiorazione sono da destinarsi al miglioramento delle aree a verde esistenti, alla riqualificazione ambientale delle sponde dei canali (anche accompagnati da piste ciclo-pedonali), oltre che per la formazione di aree umide o ambienti naturali.

L'obiettivo è quello di valorizzare e salvaguardare il sistema paesaggistico e ambientale, comprendendop anche interventi di compensazione e il potenziamento del verde comunale.

L'applicazione della maggiorazione al contributo di costruzione riguarda solamente gli interventi di Nuova Costruzione (NC), così come vengono definitivi dall'articolo 27, primo comma, lettera e) della legge regionale n. 12/2005.