Regione Lombardia

Maltrattamenti

Ultima modifica 10 luglio 2018

La legge prevede e punisce tutti i comportamenti che arrecano sofferenza e morte agli animali.
Nella parte dedicata alla normativa sono riportati i principali testi di legge che prevedono e puniscono ogni forma di maltrattamento.

Nel corso degli anni si è assistito ad un fenomeno crescente del sentimento pubblico e rispetto per la vita degli animali.

L´emanazione della Legge n. 189 del 20 luglio 2004 ha realizzato uno sviluppo normativo di notevole entità, modificando il Codice Penale e inserendo la fattispecie delittuosa di ‘uccisione e maltrattamento di animali´.
Al fine di rendere sempre più concreta l´attuazione delle normative poste a tutela dei diritti degli animali, è importante segnalare qualsiasi eventuale violazione in tal senso alle competenti autorità.
Che cos´è il maltrattamento
Il maltrattamento di animali consiste in qualsiasi comportamento idoneo a provocare all´animale, per crudeltà o senza necessità, una lesione ovvero di sottoporlo a sevizie e/o comportamenti e/o fatiche e/o lavori insopportabili per le sue caratteristiche etologiche, ovvero di somministrargli sostanze stupefacenti o vietate o trattamenti che procurano un danno alla sua salute.

Tale definizione che, sostanzialmente, si riferisce alla formulazione dell´art. 544 ter c.p., ha principalmente un limite: eventuali condizioni di paura o di patimento dell´animale maltrattato, devono essere concretamente dimostrati, come ad esempio mediante documentazione veterinaria ecc..
Ciò premesso, il ‘maltrattamento di animali´ si verifica quando chiunque compie atti idonei a procurare sofferenza all´animale.

Tali comportamenti sono punibili dalla legge in quanto integrano ipotesi di reato.
A chi rivolgersi
Il privato cittadino o le Associazioni che devono segnalare casi di illeciti nei confronti dei nostri amici animali, possono rivolgersi alla Polizia Locale (competente all´accalappiamento dei cani randagi) ovvero ad altra Autorità di Pubblica Sicurezza come i Carabinieri e la Polizia di Stato (quest´ultima ad esempio per gli avvistamenti di cani in autostrada), alla Procura della Repubblica (per il deposito diretto di un esposto-denuncia) e all´aiuto delle Guardie Eco-Zoofile dell´OIPA Italia o dell´ENPA e Nogez

Per il Comune di Peschiera Borromeo è possibile contattare:
Ufficio di Polizia Locale: tel. 025475192
Carabinieri: tel. 0255302278

Si osserva che le autorità indicate possono effettuare gli opportuni controlli soltanto a seguito di segnalazioni scritte.
Infatti, una segnalazione trasmessa telefonicamente non può essere considerata vera o, comunque, attendibile da giustificare un intervento da parte dell´Autorità di Pubblica Sicurezza.

Le segnalazioni possono anche essere trasmesse all´Ufficio Diritti Animali del Comune di Peschiera che provvederà a inoltrarla alle Autorità competenti.

Legge 189/2004 "disposizioni concernenti il divieto di maltrattamento degli animali"

Allegato 34.00 KB formato doc
Scarica