Regione Lombardia

TARI

Ultima modifica 7 agosto 2019

La Tassa sui Rifiuti, comunemente conosciuta con l’acronimo TARI, è stata istituita con la legge 27 dicembre 2013, n. 147 (legge di stabilità per il 2014 - e successive modifiche ed integrazioni) ed ha per presupposto impositivo il possesso o la detenzione a qualsiasi titolo di locali o di aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani ed è corrisposta in base a tariffa commisurata ad anno sulla base delle tariffe determinate dal Comune.
Il versamento dell’imposta dovuta è effettuato a seguito del ricevimento di apposito avviso di pagamento emesso dal Comune con l’indicazione degli importi e delle scadenze.
Nel caso di locali in multiproprietà e di centri commerciali integrati il soggetto che gestisce i servizi comuni è responsabile del versamento dell'imposta dovuta per i locali e le aree scoperte di uso comune e per i locali e le aree scoperte in uso esclusivo ai singoli possessori o detentori, fermi restando nei confronti di questi ultimi gli altri obblighi o diritti derivanti dal rapporto tributario riguardante i locali e le aree in uso esclusivo.


Si avvisano tutti i contribuenti che tramite il servizio postale sono in distribuzione le bollette della TARI con il conteggio della rata di acconto 2019 con scadenza 17/06/2019.

Al fine di facilitare il versamento di quanto dovuto dal contribuente, nella copia cartacea è contenuto anche il modulo per provvedere al pagamento con PAGOPA.
Tutti coloro i quali non avessero già ricevuto la copia cartacea possono richiederne il duplicato all’ufficio Tributi con la seguenti modalità:

*E-mail (tributi@comune.peschieraborromeo.mi.it) allegando copia documento di identità e codice fiscale del contribuente;
*Allo sportello dell’ufficio tributi (dal lunedì al venerdì 08:00-13:00);

Inoltre, accedendo alla propria Cartella Contribuente, entrando nei Servizi Online – Tributi, è possibile trovare e scaricare copia del bollettino di pagamento.

Per quanto sopra si avvisano tutti i contribuenti che dopo il termine di scadenza il pagamento verrà maggiorato delle sanzioni, degli interessi e delle eventuali spese di notifica ed esazione.


A partire dal 2018 il pagamento è effettuato mediante PagoPA.

I soggetti passivi devono presentare la dichiarazione, utilizzando il modello predisposto dal Comune, in tutti i casi previsti dalla legge, entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui l’utilizzo degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell'imposta. La dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi sempre che non si verifichino modificazioni dei dati ed elementi dichiarati cui consegua un diverso ammontare dell'imposta dovuta.

Modulistica

La modulistica può essere scaricata oppure compilata e inviata direttamente dal portale delle Pratiche Online  link esterno - pratiche online

Atti e deliberazioni

Informazioni