Richiesta di iscrizione anagrafica

Ultima modifica 6 ottobre 2020

Ufficio di competenza

Ufficio Anagrafe

Attività

Chi cambia città o indirizzo deve comunicarlo all’Ufficio Anagrafe entro 20 giorni dal trasferimento.
La dichiarazione di variazione anagrafica  resa dal cittadino è registrata entro 2 giorni lavorativi.
Il Comune entro 45 giorni dalla data di ricezione della dichiarazione dispone gli accertamenti per verificare la veridicità della dichiarazione.

Se gli accertamenti danno esito negativo è prevista la decadenza dei benefici acquisiti per effetto della dichiarazione resa e l’invio di segnalazione all’Autorità Giudiziaria e alle Autorità di Pubblica Sicurezza (artt. 75 e 76 del D.P.R. 445/2000) e il ripristino della posizione anagrafica precedente.

Se entro i 45 giorni previsti per gli accertamenti non vengono comunicati dal Comune al cittadino requisiti mancanti o esiti negativi degli accertamenti svolti, ai sensi della Legge 241/1990, quanto dichiarato si considera conforme alla situazione di fatto esistente alla data della dichiarazione.

Opera il silenzio-assenso.

Qualora invece a seguito degli accertamenti svolti l’Ufficiale d’anagrafe comunica requisiti mancanti o accertamenti negativi emersi, l’interessato ha tempo 10 giorni dal ricevimento della comunicazione per presentare osservazioni e controdeduzioni. La comunicazione del Comune inviata al cittadino interrompe i termini del procedimento che iniziano nuovamente a decorrere dalla data di presentazione delle osservazioni o, in mancanza, dalla scadenza dei 10 giorni.

ATTENZIONE
Nel modulo vanno inserite anche le informazioni sul titolo di occupazione alloggio D.L. 28/03/2014 n. 47 "Misure urgenti per l'emergenza abitativa, per il mercato delle costruzioni e per Expo 2015", convertito in Legge 23.05.2014, n. 80.

L'art 5 prevede che: ”Chiunque occupa abusivamente un immobile senza titolo, non può chiedere la residenza né l’allacciamento a pubblici servizi in relazione all’immobile medesimo e gli atti emessi in violazione di tale divieto sono nulli a tutti gli effetti di legge.”
La dichiarazione di residenza sarà irricevibile qualora non fosse dimostrato che l'alloggio è occupato legittimamente.
Pertanto tutti coloro che intendono chiedere la residenza o effettuare un cambio di indirizzo hanno l'obbligo di dimostrare che sono autorizzati ad occupare.

In assenza dei documenti sopra indicati, attestanti la regolarità del titolo di occupazione, la dichiarazione di residenza sarà irricevibile.

Qualora la richiesta di mutazione anagrafica preveda il trasferimento di minore e di un solo genitore è necessario allegare alla domanda una dichiarazione di assenso (Mod. 3a) sottoscritta dall’altro genitore con fotocopia di un documento di riconoscimento valido, o in alternativa la dichiarazione per avvio del procedimento (Mod. 3b).

Se si chiede la residenza presso una famiglia anagrafica già esistente occorre allegare la dichiarazione di assenso (Mod.1) di uno dei componenti maggiorenni nella famiglia predetta.

Nel caso in cui il proprietario/conduttore abbia messo a disposizione l'immobile a titolo gratuito ma tale titolo non sia registrato è necessario allegare il modulo compilato dal proprietario/conduttore (Mod.2).

I cittadini extracomunitari e i cittadini comunitari oltre alla dichiarazione di iscrizione anagrafica, dovranno allegare la documentazione di cui all'allegato A (cittadini extracomunitari) e all'allegato B (cittadini comunitari provenienti dall'estero).

La richiesta di mutazione anagrafica può essere presentata:

  • dal portale delle istanze online
  • direttamente all’Ufficio Anagrafe solo su appuntamento
  • inviando una raccomandata indirizzata a Comune di Peschiera Borromeo -Via XXV Aprile n.1 - 20068 Peschiera Borromeo;
  • via fax, utilizzando esclusivamente il numero 02 55301469;
  • e-mail o pec a: comune.peschieraborromeo@pec.regione.lombardia.it  in tal caso la dichiarazione deve essere sottoscritta con firma digitale oppure la dichiarazione, recante la firma autografa e la copia del documento d'identità del dichiarante devono essere acquisite mediante scanner;

Alla dichiarazione deve essere allegata copia del documento d’identità del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente che, se maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo.
Il richiedente deve indicare i dati anagrafici di tutti componenti il nucleo familiare, i dati della patente e del libretto di circolazione dei veicoli se in possesso.

Si ricorda che a seguito di cambio di residenza è obbligatorio presentare anche il modulo TARI (tassa rifiuti)


Procedimenti collegati

I tagliandi di aggiornamento delle patenti e dei libretti di circolazione vengono direttamente trasmessi all’indirizzo dell’interessato da parte della Motorizzazione Civile di Roma entro 180 giorni dalla data della richiesta; decorso il termine indicato, in caso di mancata ricezione, il cittadino deve rivolgersi al numero verde 800-232323 o collegarsi al sito dell'automobilista per le opportune verifiche.


Costo del servizio

Nessun costo


Norme di riferimento

  • Decreto Legge n. 47/2014
  • Decreto Legge 9 febbraio 2012, n. 5, convertito in legge 4 aprile 2012, n. 35
  • Circolare n.9/2012 del 27 aprile 2012 del Ministero degli Interni.
  • Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445.

 

 

Mod.3b-Dichiarazione per avvio procedimento minore
Allegato formato pdf
Scarica
Mod.3a-Dichiarazione di assenso per minore
Allegato formato pdf
Scarica
Mod.2-Dichiarazione proprietario o conduttore
Allegato formato pdf
Scarica
Mod.1-Dichiarazione intestatario foglio famiglia
Allegato formato pdf
Scarica
Dichiarazione Residenza DL5
Allegato formato pdf
Scarica