Regione Lombardia

Richiesta di attestazione di idoneità alloggiativa

Ultima modifica 12 luglio 2018

Ufficio di competenza

Polizia Locale

Attività

L’attestazione di idoneità alloggiativa è il documento che attesta quante persone possono abitare in un alloggio, tenendo conto della superficie. La domanda può essere presentata solo da cittadini residenti a Peschiera Borromeo, per immobili siti in questo Comune.

A che cosa e a chi serve?

L’attestazione di idoneità alloggiativa risulta indispensabile per tutti i cittadini extracomunitari per ottenere:

  • Il contratto di soggiorno per lavoro subordinato, inclusa per la regolarizzazione delle colf e badanti
  • Il permesso di soggiorno C.E. per soggiornanti di lungo periodo – già carta di soggiorno – eventualmente estesa anche ai familiari
  • L’ingresso di familiari al seguito
  • La coesione familiare, quando i familiari sono già in Italia
  • Il ricongiungimento dei familiari, se questi si trovano all’estero [vedere con attenzione i documenti specifici, sotto riportati, da presentare per questa casistica]

Dove richiederla?

La domanda di idoneità alloggiativa deve essere presentata a mano dal richiedente o da delegato (munito di delega scritta e copia del documento del delegante) al Comando Polizia Locale, in Via Carducci 14, negli orari di apertura degli uffici.

Come richiederla?

La richiesta può essere presentata on line cliccando qui

Documenti da allegare

(produrre fotocopie di tutti gli atti richiesti ed esibire in visione gli originali)

ATTENZIONE: Il Comando Polizia Locale non effettua fotocopie di atti da allegare

  • rogito di acquisto o contratto di locazione registrato dall’Agenzia delle Entrate,
  • planimetria  catastale dell’appartamento o, in alternativa, planimetria predisposta da un professionista iscritto all’Albo (in scala, non in formato ridotto o ingrandito),
  • permesso di soggiorno in corso di validità (se scaduto allegare ricevuta della raccomandata per la domanda di rinnovo),
  • carta d’identità o passaporto (solo pagina con i dati identificativi e pagina con visto comunitario),
  • 2 marche da bollo da €uro 16,00 (una da applicare sulla domanda, una da applicare sulla attestazione che verrà rilasciata).

Solo per rilascio di attestazione per “ricongiungimento famigliare”:

  • tutti i documenti di cui sopra,
  • certificato di agibilità dei locali ai sensi del D.P.R. n. 380/2001 (rilasciato del settore “Edilizia privata” del Comune) o, in alternativa, dichiarazione di conformità degli impianti di luce e gas, ai sensi dell’art. 7 del D.M. 37/2008 e altre documentazioni tecniche attestanti la rispondenza dell’alloggio ai requisiti tecnici previsti dalla normativa (rilasciati da tecnici abilitati), oppure, per gli immobili locati, l’autocertificazione del proprietario dell’unità immobiliare, sul seguente modulo: Autocertificazione el proprietario dell'unità immobiliare

In tutti i casi, se sono presenti cointestatari, allegare anche fotocopie dei documenti d’identità dei cointestatari.

Ufficiali o agenti del Corpo di Polizia Locale si presenteranno presso l'unità immobiliare per le verifiche.

Tempi di consegna della attestazione:
30 giorni dalla richiesta, salvo difficoltà ad effettuare l’accertamento presso l’immobile da verificare.